L'Associazione Dajai ha aderito al circuito Bill biblioteca della legalità e rappresenta il primo nucleo operativo in Molise, stiamo lavorando per allargare la base di adesione e le collaborazioni sul territorio.Da gennaio 2022 sarà completato il 50% dell'acquisizione dei titoli e dei libri BILL e potranno partire progetti, letture, prestiti ed eventi con autori ed associazioni.

BILL, Biblioteca della Legalità

La Biblioteca della Legalità nasce per diffondere la cultura della legalità e della giustizia tra le giovani generazioni attraverso la promozione della lettura

Bill Biblioteca della Legalità è un progetto di IBBY ITALIA

Cos’è IBBY

IBBY, International Board on Book for Young people, é un’organizzazione internazionale no-profit, fondata nel 1953 da Jella Lepman, con lo scopo di facilitare l’incontro tra libri, bambini e bambine e ragazzi e ragazze.

IBBY crede che i libri possano aiutare bambini e adolescenti ad avere una migliore qualità di vita, per questo si impegna a garantire e difendere il loro diritto ad accedere ai libri e alla lettura, in particolare nelle aree disagiate e remote. Attualmente è presente in 75 paesi nel mondo.
Ciascuna sezione è impegnata a promuovere e far circolare i migliori libri per ragazzi, creare occasioni di accesso a libri di alto livello letterario, artistico e di divulgazione per stimolare la ricerca su letteratura e produzione editoriale per l’infanzia.

IBBY Italia è la sezione nazionale.
Si occupa di selezionare libri e bibliografie di qualità a livello nazionale e internazionale, per sostenere progetti di inclusione sociale, che favoriscano l’apprendimento di bambini e ragazzi, nel rispetto delle loro potenzialità, del loro libero accesso alla conoscenza, della loro piena partecipazione alla vita sociale e della multiculturalità. Per questo, IBBY Italia si impegna a sostenere con gli addetti ai lavori e gli esperti del settore (biblioteche, librerie, istituzioni, associazioni, enti) gli strumenti di formazione e mediazione culturale che possano stimolare e promuovere la consapevolezza dell’importanza di queste finalità sul territorio, attraverso progetti di cittadinanza attiva.

Obiettivi

Difendere la possibilità di accedere ai libri di alta qualità artistica e letteraria da parte di bambini e ragazzi in ogni parte del mondo, attraverso progetti di promozione alla lettura, con particolare attenzione ad aree disagiate e a luoghi in cui la letteratura per l’infanzia va sostenuta con speciali iniziative dedicate.
La lettura allena il pensiero critico. L’analfabetismo è un problema, non solo nei paesi in via di sviluppo, ma sempre di più, anche nelle nazioni industrializzate.

Promuovere la cooperazione internazionale e l’integrazione attraverso la letteratura per l’infanzia.
I libri offrono un’ampia conoscenza di culture, paesi, tradizioni e valori, per questo possono favorire il confronto e incoraggiare la pace e la tolleranza.
In questo modo, il libro è un mezzo di mediazione e inclusione culturale e sociale.

Stimolare la ricerca e lo studio della letteratura per l’infanzia, la sua produzione e promozione, incoraggiando la pubblicazione e la distribuzione di libri di alta qualità artistica, letteraria, grafica, editoriale per bambini e ragazzi, soprattutto nei paesi in via di sviluppo. Nel cuore di IBBY c’è la convinzione che per diventare un lettore ogni bambino abbia bisogno di incontrare buoni libri, ricchi di emozioni, interrogativi, dilemmi, esperienze e linguaggi artistici.

Sostenere la formazione professionale e culturale di chi lavora quotidianamente con i bambini, con i ragazzi e la letteratura per l’infanzia.

Obiettivi del PROGETTO

BILL BIBLIOTECA DELLA LEGALITA'

Lettura e legalità sono un binomio essenziale che BILL ha messo in relazione.
La BILL promuove l’educazione e la diffusione della lettura, nella convinzione che le storie svolgano un ruolo fondamentale, sia nell'elaborazione di un pensiero complesso, sia nella comprensione della realtà e siano strumenti utili anche per promuovere i valori della giustizia e della responsabilità tra le giovani generazioni, al fine di costruire un immaginario condiviso, ma non uniforme, rigoroso ma non soffocante, elevato ma non pedante, all’interno del quale il rispetto delle regole, ma prima ancora il rispetto dell’altro, acquisti valore primario.


Attività

Oggi, in tutto il territorio nazionale, operano numerose BILL che mantengono le caratteristiche di una rete di associazioni e di persone nei luoghi dove agiscono.

Due sono le strade che percorre la BILL, necessarie perché effettivamente si possa radicare una abitudine alla lettura e all’uso dei libri tra bambini e bambine, ragazzi e ragazze.

1) Biblioteca circolante, che viaggia in valigie e che scuole, biblioteche, associazioni possono prenotare e tenere per un certo periodo: circolano le storie passando da una persona ad un’altra, circolano i libri passando di mano in mano, circolano le valige passando di luogo in luogo. Si propagano le idee, prendono forma i pensieri.

BILL è una collezione ragionata di testi adatti a giovani lettori e non solo. Ai 202 titoli della prima bibliografia che comprende albi illustrati, narrativa, saggistica e graphic novel, nel tempo si sono aggiunti 101 titoli di classici e una selezione di titoli di Gianni Rodari, bibliografia a corredo della terza antologia Bill dal titolo “Il coraggio di sognare in grande”.

Le bibliografie BILL sono all’interno delle antologie che la Biblioteca della Legalità realizza periodicamente: sono uno spunto per cominciare, una pista per comprendere la pluralità dei libri e la complessità della lettura.

La temporaneità con la quale i libri della BILL sono presenti in ciascun luogo non deve essere considerata un limite, ma una sollecitazione: ad andare in biblioteca e in libreria, a pretendere una biblioteca a scuola, a comprendere che l’incontro con il libro non è mai scontato ma è un impegno che va rinnovato.

2) Formazione permanente e diffusa. Se vogliamo bambini e bambine, ragazzi e ragazze capaci di affrontare la complessità dell’esistenza e del mondo che li circonda, dobbiamo assumerci la responsabilità di essere adulti estremamente preparati. E se la BILL è una bibliografia con un occhio speciale sui temi della giustizia, della libertà, della legalità, è necessario che gli adulti abbiamo occasioni di formazione approfondita e attenta su quei temi, che poi ritroveranno nei libri, sui quali si troveranno a discutere con i più giovani.

La rete delle BILL realizza una sorta di formazione permanente che viaggia di territorio in territorio adattandosi alle peculiarità dei luoghi e che si arricchisce delle multiformi esperienze diffuse.